L'ARMSTRONG OSTRENSE

ostrense, robertino menta dottore

Anno ciclistico 2010, mese decimo giorno terzo, OSTRA si accingerà a celebrare uno dei suoi figli prediletti distintisi nella carriera sportiva per i tanti successi e le imprese epiche che faranno gioire, sognare ed esaltare gli appassionati delle due ruote a motrice umana. E' infatti con grande piacere e risonanza che tutta la comunità ostrense accoglierà la notizia della laurea ad honorem in CHIMICA rilasciata nella sede distaccata statunitense di Tampax dal rettore di uno dei più celebri atenei italiani (URBINO), al grande ciclista marottese ma ostrense ve(o)race di origini: Robertino Menta
("il capo" per gli amici e "gallinella" per i nemici).
La nobile benemerenza e l'alto riconoscimento della "honoris causa" è stata impartita e motivata dal rettore, con l'acutezza, l'equilibrio e l'abilità nell'occultamento di farmaci proibiti con il quale lo sportivo ostrense ha saputo "gabbare" ogni controllo antidoping, in particolare attraverso l'assunzione di sostanze di origine sconosciuta che hanno fatto schizzare in alto le prestazioni sportive (e in basso quelle sessuali). L'assessore allo sport della capitale misena, signor Abbruciati appresterà per l'occasione tutta una serie di festeggiamenti, meeting,dibattiti e presentazioni per celebrare degnamente questo "artista" e gran faticatore della bici che ha nel suo palmares tutta una serie di vittorie prestigiose ottenute con la maglia del "BORGOCATENA" che spaziano dalla Montirano-SanRemo, alla Ostra-Vallone, dalla Jesi-Bastogne-Jesi al Gran Premio Zelinda, dalla Polverigi-Nizza al Gran Premio Bigelli, dalla Tre Valli Jesine al Gran Premio Baraccola, dal giro delle Filande Chiaravallesi al Giro della Corea, dal Trofeo (di viale) Matteotti al Gran Premio di Lubrano fino alla recenti vittorie ottenute per distacco (della canna) al Giro di Borgo Passera ed al Criterium di SanSilvestro.


5 commenti:

  1. silviobugiardoni30 novembre 2007 11:48

    Aggiungi la cronoscalata della Massa ed il giro della Torre con la graziella (poi sequestrata).

    RispondiElimina
  2. nostradamus,visto che siamo in tema sportivo ci puoi ricordare la formazione ostrense di pallavvolo campione d'italia femminile ai giochi della gioventù del 1977?

    RispondiElimina
  3. Roby Menta fans club1 dicembre 2007 00:05

    Ricordo però una delle sue grandi crisi di fame in una tappa di montagna alla Vuelta de Offagna, che lo costrinse al ritiro..

    RispondiElimina
  4. Accontento con una certa solerzia il Bettini locale non iridato, tralasciando per un attimo di guardare al futuro e buttando lo sguardo al passato nonostante la personale innaturalezza della cosa. La brava ed avvenentissima compagine ostrense di volley che furoreggiò alla fase nazionale dei giochi della gioventù 1977 disputatasi a Formia scese in campo con questo sestetto base (da leggere tutta d'un fiato e scritta quindi volutamente senza spazi come le cronache di quel tempo riportarono):
    CENCIAPINZABALDALUCEPASTORIZIASFREGIATA.
    Il mister,in quanto di origini corinaldesi sarà citato solo in caso di avvenuta annessione della frazione.
    Supervisionatrice sig.ra V.GILIA.

    RispondiElimina
  5. hola nostradamus.....
    credo che silviobugiardoni sa troppe cose......che goda di una consulenza privata.....
    o sà..... perchè sà
    adios

    RispondiElimina

 
Clicky Web Analytics