Up-date e simbolismi desueti

Gli Otto Simboli di Buon Auspicio, chiamati anche Otto Preziosi Simboli, costituiscono uno dei più antichi e conosciuti gruppi di simboli della cultura tibetana. Sono presenti già a partire dai testi canonici del Buddhismo Indiano, cioè nei testi redatti in pali e in sanscrito. Si tratta di oggetti, animali o piante che servivano da oggetti rituali o che comunque venivano identificati come segni di prestigio. Da sempre utilizzati nelle cerimonie tradizionali e nelle occasioni speciali, hanno assunto nel corso dei secoli un'importanza sempre maggiore.Gli otto simboli di buon augurio si trovano spesso ripetuti sulle kate (la sciarpa tibetana di buon auspicio e benedizione), vessilli, arazzi, tangka, bandiere, braccialetti, collane e incisi sugli oggetti più disparati. Possono inoltre decorare muri e travi, i lati dei troni e molti altri oggetti sia di uso religioso che profano. Vengono inoltre tracciati sul terreno con polvere bianca quando è previsto il passaggio di qualche importante personalità religiosa o civile. Orbene, da oggi questi 8 tradizionali e storici simboli orientali non avranno più alcuna importanza e saranno sostituiti da un unico fondamentale segno di buona fortuna di derivazione occidentale che sovvertirà qualsiasi altra forma figurativa del simbolismo indiano..l'ormai universalmente riconosciuto....facce d'ostra

6 commenti:

  1. Il tuo simbolismo geniale merita di essere contraccambiato con un augurio speciale per il 2008 ricco per te di tanta(e) "Y"....

    RispondiElimina
  2. Non parla...canta!

    RispondiElimina
  3. questo me l'ero perso...

    beh... che numeri!

    gggggrrrrrrr

    RispondiElimina

 
Clicky Web Analytics