OSTRA: GRATIFICHE AZIENDALI

OSTRA-PARIGI-COLONIA PREMIO


"Successus ad perniciem multos devocat"

(Il successo apre a molti la strada per la perdizione)
FEDRO

Il comitato di redazione ADV riunitosi nel luglio scorso in seduta plenaria, decise di inviare due dei suoi collaboratori più meritevoli in colonia-premio (della durata di 8 giorni), nella nostra redazione parigina di Passage du Marchè 2, (la via del Mercato), dal corrispondente, maestro d'arte e gallerista Fabio Bambulè. La scelta ricadde sul caporedattore dottor Fabio Falana (per la sua intensa attività di montatore ed ispiratore), e sul corrispondente da Shangay dott. Roby Mazza Merloni (per il sudato titolo di campione marchigiano di rodeo su vitellini da latte). Il riflesso filmato di cui sopra è uno stringato sunto di quella colonia "goduta" nei giorni scorsi, censurato e mondato ovviamente dai fotogrammi piccanti e perversi (e dunque visionabile anche da un pubblico non adulto o facilmente impressionabile). Ringraziamo attraverso queste righe il maestro Bambulè per la grande gentilezza e disponibilità prestata, invitandolo nel contempo però, ad affiggere sulla facciata della sede redazionale apposita targa identificativa "ADV".

p.s. Dopo il titolo italiano a cronometro di ciclismo, recentemente conquistato dal vellutiniano Roberto Mentuccia, questo comitato non ha potuto esimersi dal deliberare ulteriore gratifica. Il grande atleta ostro-marottese (nonchè responsabile dei servizi sportivi), sarà dunque meritevolmente inviato nella prossima primavera, in colonia-premio alle Grandi Antille, e precisamente a Kingston, capitale della Giamaica, ove potrà soggiornare e "svagarsi" presso il villaggio turistico "BIG BAMBOO".

11 commenti:

  1. Bel minireportage. Sembrava di essere lì!♥

    RispondiElimina
  2. OKKIO che in Giamaica le canne della bici possono riservare brutte sorprese!

    RispondiElimina
  3. Colonia molto penale....vedo che sono stati subito notati gli strani fiori delle aiuole parigine....come pure obelischi, pinnacoli, torre Eiffel, fontane zampillanti e quant'altro si elevi verso i cieli non proprio bigi di Parigi.
    Buon spazio alla vellutina più famosa del mondo.
    Viaggetto romantico sui bateaux mouche. Non vi siete fatti mancare niente.
    §^;*§
    P.S. Mentre guardavo il filmato, passavano le immagini di Ostra, ma dove sta la differenza?

    RispondiElimina
  4. La differenza è che a Ostra se sta mejo,non avemo bisogno d'entrà a Disneyland (perchè già semo pieni de pupazzi), andà al Moulin Rouge (perchè fra un pò ce fanne il night club giù la pescheria), visità il Louvre (xchè c'avemo a Bossoletto che dipinge e scolpisce dal vivo), salì sulla torre eiffel (perchè c'avemo la torre su la piazza), andà sul bateaux mouche (perchè tenemo i canotti giùllago de mastropaolo),e ammirà l'obelischi(c'avemo quello davanti al circolo che è pure mejo).

    RispondiElimina
  5. Passerò quanto prima in redazione a consegnare il "piè di lista" per il rimborso delle spese sostenute durante la colonia-premio.
    Ringrazio tutti gli ADV che hanno premiato il mio lavoro.

    RispondiElimina
  6. Ostrà, c'avete anche di più, ti sei scordato piazza della "Vellutina", mica c'è a Parigi!
    §^;*§

    RispondiElimina
  7. Per il rimborso passa pure quando vuoi. (Detrai però l'am-montare delle vellutine-cash in quanto non facenti parte del viaggio premio).

    RispondiElimina
  8. brigitte bardot9 agosto 2008 15:22

    emozionante, poetico.

    RispondiElimina
  9. Corre voce che durante la vacanza, tra un montaggio e l'altro, il dottor Falana abbia concepito un Falanino parigino..

    RispondiElimina
  10. Se c'è quella che spilla la birra ci vengo subito.

    RispondiElimina
  11. Chissà se il capo redattore Falana avrà mai detto ad una vellutina francaise "faison cela bizarre" che tradotto suona pressappoco così
    "famo l'ostrano" ops "famolo strano"
    §^;*§
    saluti

    RispondiElimina

 
Clicky Web Analytics